Caldaie a Biomassa, le caratteristiche

" Le caldaie a biomassa sono una delle numerose tipologie di caldaie disponibili per l'acquisto. Ecco le loro caratteristiche e quando può essere utile installarle. "

Data: 3/2/17 | Vista: 1006

Caldaie a Biomassa, le caratteristiche

Caldaie a biomassa, caratteristiche e detrazioni fiscali

Le caldaie a biomassa rientrano tra i numerosi sistemi per il riscaldamento invernali disponibili oggi per l'acquisto. Hanno, inoltre, differenze importanti con le tradizionali caldaie murali a gas e possono essere utili da installare in determinate situazioni impiantistiche.

Continuate a leggere per scoprire qualche dettaglio in più e se avete bisogno di maggiori informazioni, contattateci!

Caldaie a biomassa: le caratteristiche delle biomasse

La principale differenza tra le caldaie a biomassa e quelle tradizionali sta proprio nella tipologia di alimentazione. Queste, infatti, sono alimentate a biomasse ovvero con combustibile solido che spazia dal pellet, al nocciolino.

Le biomasse, in particolare, sono molto utilizzate nell'ambito delle energie rinnovabili perché rappresentano una fonte d'energia proveniente da materiali che altrimenti andrebbero riciclati in altro modo. Le caldaie a biomasse più comuni, in particolare, sono:

  • le diverse tipologie di pellet;

  • il cippato;

  • il legname proveniente dall'abbattimento di piante già cadute;

  • la sansa;

  • il nocciolino.

Quando è consigliabile scegliere delle caldaie a biomassa?

Le caldaie a biomassa sono perfette per tutte quelle località in cui si ha bisogno di un buon livello di riscaldamento e l'approvvigionamento del gas o del GPL è più difficoltosa.

Solitamente vengono utilizzate in sostituzione delle caldaie murali a gas nelle zone collinari o in montagna dove generalmente manca la linea comunale del gas metano. Il loro costo, comunque, è solitamente molto più elevato delle caldaie a gas a condensazione.

Caldaie a biomassa e incentivi fiscali

Non sempre le caldaie a biomassa rientrano negli incentivi fiscali. Esse, infatti, possono rientrarvi soltanto se la loro installazione permette all'abitazione di raggiungere un livello superiore di efficienza energetica. In tal caso sono compatibili con gli incentivi fiscali legati alla riqualificazione energetica degli edifici.

È consigliabile, quindi, prima di acquistare una caldaia a biomassa chiedere consiglio a un tecnico abilitato di fiducia che possa valutarne l'installazione anche nell'ottica della valutazione del miglioramento dell'indice di prestazione energetica dell'abitazione.

In caso contrario è consigliabile la valutazione di altri sistemi di riscaldamento come ad esempio le caldaie a condensazione. Scopritele nella sezione del sito dedicata alla vendita e contattateci se desiderate acquistarle!

Richiedi Informazioni

"Caldaie a Biomassa, le caratteristiche "

Voto: 5 su 5
di 1 votanti.

Voti Articolo


Torna Su
Aiuto
Hai bisogno di aiuto?